«

»

apr 08

Pagelle Paradiso 2015

di Lischetti Luca

Important!

Davide Sundermann
Esordisce offrendo un metro di birra ai compagni, lasciando così impietriti tutti i presenti, tanto che gli organizzatori, colti alla sprovvista da un evento di tale portata, hanno interrotto la manifestazione per quasi 15 minuti per permettere a tutti di riprendersi dallo shock. Quando però il Simon Amman dei Devil indossa i pattini, delizia i presenti con giocate sopraffine, interrotte unicamente dalle frequenti indigestioni di palline, forse dovute alla consapevolezza che anche un Mosé Bianchi spiaggiato sulla schiena ha più talento di lui nel recapitare con precisione i passaggi ai compagni. Resta ad ogni modo tecnicamente maestoso ed i punti messi a referto parlano da soli. Peccato che lo Stirlin non sia riuscito a controllare quella sua innata passione per il giardinaggio, che lo ha portato in più di un occasione su Pandora, influenzando pesantemente le sue prestazioni che avrebbero potuto toccare apici a lui ben più congeniali. Nota stonata, si conferma il giocatore più scorretto dei Devil ed il più odiato dell’intera manifestazione.
Voto : 9 – LAMPIONE!

Important!

20150404_205059339_iOSDevincenti Matteo
Nonostante per i primi tre giorni sia stato più noioso e fastidioso di Signorini quando commenta il Grande Fratello, resta un colonna portante di questa fiabesca squadra, dispensando a getto continuo perle di rara ignoranza che solo il figlio del Menish è riuscito a metabolizzare. Insieme al compagno Lischetti Luca inscena le più grottesche macchiette, che ai più hanno fatto tornare alla mente gli anni d’oro di Casa Vianello e dei film cult dei fratelli Vanzina. Quando però si secca la lingua e si riaccende il cervello, diventa indispensabile per la retroguardia dei Devil, senza però mai rinunciare alle sue famose serpentine in avanti che gli hanno permesso ti trovare la rete più bella di tutto il Torneo ! Intavola anche svariate piacevoli e diplomatiche discussioni con gli amici di sempre facenti parte della categoria arbitrale, da lui pubblicamente da sempre apprezzata. Con la sua innata diplomazia è pure riuscito nell’incredibile intento di far arrabbiare Leidi Martino, cosa questa più difficile del trovare una soluzione ai problemi israelo/palestinesi.
Voto : 8 – ORATORE

Important!

Daniele Napolitano
Si conferma il miglior amico dell’oratore Devincenti, con il quale in più di un occasione si è attardato a discutere schemi e strategie future. Il nonno di Heidi sceso dalle montagne è però ancora il rapace dello slot e nonostante gli anni inizino a pesare sulle sue spalle come la spada di damocle, segna tre reti in quattro partite, bottino questo reso ancora più prezioso dalla sua ormai rinomata mobilità che i più attenti possono distinguere in due velocità distinte : lentissimo e svenuto. Come da tradizione, quando la temperatura si è fatta un poco più rigida, ha dovuto piegarsi alle sue ormai stremate giunture e per le finali si è dato alla macchia come solo lui è Totò Rina sanno fare ! Figura chiave del panorama dell’inline hockey del circolo delle case anziani del luganese e non solo ! Figura imprescindibile ed ancora seduttore implacabile (chiedere alla mia morosa per conferma).
Voto : 8.5 – HIGHLANDER

Important!

20150403_121505000_iOSLeidi Martino
Per la sua serenità e tranquillità ricorda un fedele in pellegrinaggio a Fatima e solo un Devincenti in stato di grazia ha potuto spezzare questa immacolata spiritualità . Tornata la calma, si dedica al giardinaggio aggressivo insieme al compagno di merende Sundi e tra una gita su Pandora e l’altra, trascina i compagni in pista con positività ed altruismo, confermando quanto di eccellente già mostrato in quel di Cadro. La media di un punto a partita si commenta da sola !! Ragazzo e giocatore eccezionale !
Voto : 9 – MAHATMA GANDHI

Important!

20150404_171916000_iOSFabri Sundermann
Costantemente preso di mira dai giocatori avversari e dal fratello maggiore, con il quale si intrattiene spesso e volentieri in estenuanti botta e risposta degni delle migliori battaglie rap dei peggiori ghetti di Caracas, fra un insulto e l’altro (che poi la mamma citata di frequente da suo fratello è la stessa), si fa ricordare per l’innata simpatia e la grande sete. Tiene il ritmo dei grandi per due giorni e mezzo, prima di soccombere inesorabilmente e finire il suo Torneo delirando su una panchina, sottratta per l’occasione ad un rinomato barbone di Paradiso centro. Quando non si attarda a dispensare complimenti al tanto stimato Fehr, dimostra di saperci fare ed il pulcino in un attimo, con i pattini ai piedi, si trasforma in leone!
Voto : 8.5 – GIOIELLO!

Important!

Michael Ceresa
Il pacioccone spauracchio delle buvette di tutto l’emisfero sud del Canton Ticino si dimostra all’altezza delle attese, tenendo il ritmo sostenuto dei senatori. Insieme a Galfetti e Lischetti forma in pista un trio delle meraviglie che solo il ricordo di Aldo Giovanni e Giacomo può scalfire. Peccato che i suoi compagni non lo apprezzino a dovere, cercando in tutti i modi di metterlo fuori dai giochi. Devincenti ci prova con una bastonata in testa, che causerà allo sfortunato Micheal una frattura composta della parte destra del cervelletto (dove risiede gran parte dell’ignoranza) mentre Galfetti raggiunge lo scopo, rifilando al compagno una violentissima bastonata sui gemelli di famiglia del malcapitato, mettendo così fine al Torneo e forse anche della vita sentimentale del roccioso ma sfortunato Devil.
Voto 8.0 – PERSEGUITATO

Important!

Philippe Gala
Apprezzato soprattutto perché capace di trascinare la splendida mogliettina a tutti i tornei ai quali lui partecipa, fa la gioia dei presenti, i quali hanno ingannato le lunghe pause fra una partita e l’altra fissando la scollatura vertiginosa della Signora Gala.. GRAZIE DI ESISTERE !! Per quello che concerne il lato sportivo, il suo Torneo di Paradiso verrà ricordato in eterno dato che era dai tempi del Caslano Sassalto che il mansueto Phil non metteva a referto due gol . Dopo il giro offerto del Sundi, è senza dubbio la notizia più sensazionale che mai ci saremmo aspettati di commentare (forse solo il ritrovamento del Santo Graal avrebbe fatto più scalpore). A causa di una botta, il suo torneo giocato termina anzitempo, ma non prima di essere stato umiliato pubblicamente dalla moglie, la quale non ha perdonato al marito di aver abbandonato la squadra solo per una piccola bottarella mentre lei, ai tempi, era stata capace di giocare un set intero di pallavolo con un gomito lussato, una caviglia fratturata, due falangi spezzate, senza una gamba, con una punta di raffreddore e con le sue cose che ormai perduravano da sei settimane.
Voto 9 – SPOSATO

Important!

Manuel Menish
Il suo Torneo esce dall’anonimato solamente il giorno delle Finali, quando per non sfigurare a confronto del compagno Gala, decide di raggiungere anch’esso la pista in compagnia della splendida moglie, facendo la gioia di Wegmüller (il quale, secondo gli addetti ai lavori, ha dovuto ricorrere ad un sarto per ricucire uno strano strappo sul pantalone, apparso improvvisamente all’altezza del linguine). Sfoggiata la bella moglie, si ricorda di essere stato un giocatore di skater e dopo che tutti suoi compagni avevano sbagliato il proprio rigore nella finalina, infila con maestria il suo, regalando così il podio ai Devil ! Va sottolineato che, anch’esso, come molti dei suoi compagni, ha giocato tutto il Torneo afflitto da una strana allergia, che ne rendeva la vista alquanto offuscata ed il contorno delle pupille spaventosamente arrossato. Cogliamo l’occasione per augurare a tutti una celere guarigione.
Voto 8.5 – DECISIVO

Important!

10397116_868369199871879_669649844748154640_oSchumacher Adrian
Nonostante la goffa espressione dipinta sul suo volto posso essere sinonimo di facile conquiste da parte degli avversari, il possente portiere, dopo un inizio a tinte chiaro scure, issa il muro, diventando baluardo davvero difficilmente superabile dalla corta distanza. Discorso ben diverso per quello che concerne i tiri scagliati da lontano, storico tallone d’Achille del nostro estremo difensore. Nei posteggi limitrofi alla pista, abbiamo incontrato un ragazzo che si pavoneggiava di aver segnato a Schumi da Pizzo Calabro ! I veri campioni però, escono alla distanza ed il portierone non è stato da meno, sfoderando una prova maiuscola nella semifinale, macchiata però da un pizzico di lentezza nell’andare a coprire il palo opposto (si mormora che ci abbia impiegato 1 minuto e 13 secondi per spostarsi) che è costato il secondo e decisivo punto dei Genial. Nella finale invece risulta intrattabile, andando poi a toccare livelli vertiginosi nella serie dei rigori, dove nessuno dei nove avversari è stato in grado di sorprenderlo. Amante dei bambini, si è fatto apprezzare per le grandi chiacchierate con la figlia dei coniugi Gala, unica fra i presenti capace di tenere testa alle argomentazione di un Schumi che ormai è stato ribattezzato l’Orso Yoghi di Cagiallo.
Voto : 8.5 – PETER PAN!

Important!

Davide Baroni
Arriva in ritardo solo una mattina e si presenta in orario l’ultimo giorno all’appuntamento con Lischetti e Galfetti e solo questo basterebbe per destare scalpore. Dopo una prima fase giocata sottotono (prima dell’ultima partita le sue statistiche erano inferiori anche a quelle di Lischetti), come Menish si ricorda di essere stato un giocatore di skater e nel momento più difficile della finalina, segna una rete strappa applausi e straccia mutande. Si conferma la spina dorsale della squadra che senza di lui fatica e non poco ad avere un minimo di stabilità fisico e mentale. Questo prima di litigare INSPIEGABILMENTE con Devincenti e solo dopo una lunga estenuante trattativa i Devil hanno potuto tornare a giocare. Scongiurato il pericolo del ritiro della squadra da tutte le competizioni europee e di un eventuale sacrificio umano per sedare la fame di vendetta di un insolitamente instabile Baroni, il buon Roland si è dedicato alla gestione del Gruppo, come solo un padre premuroso può fare.
Voto 8.5 – ASSISTENTE SOCIALE

Important!

20150407_073454000_iOSMeli Raffaele
Viene presentato alla stampa come l’asso nella manica di Roland Baroni e fino a quando il fisico lo sorregge, è una spina nel fianco di tutte le retroguardie, con una visione di gioco ad ampio raggio. Peccato che anche lui soffra della misteriosa allergia che ha colpito gran parte della squadra, portandolo così a commettere una serie drammatica di errori, tanto da portare i presenti a coniare un nuovo aggettivo, espressamente atto a descrivere ogni suo errore: “RAFFATA” e di RAFFATE in quel di Paradiso ne sono state dispensate parecchie. Ad ogni modo la tecnica è tale da permettergli di superare ogni avversità, andando con costanza timbrare il cartellino. La padronanza che ha delle mani è seconda solo a quella di Moana Pozzi e quindi il suo è un torneo da protagonista!
Voto 9 – SPETTACOLARE

Important!

20150406_082320000_iOSRiccardo Galfetti
Assieme al suo gemello delle meraviglie Lischetti inizia col botto il Torneo di Paradiso, fornendo assist ai compagni ed andando più volte vicino a quel gol che ormai manca da troppo tempo. Col passare delle partite è sempre più sicuro e la tranquillità raggiunta grazie ad un massiccio ma oculato consumo alcoolico (a differenza dell’anno scorso dove si era messo a litigare con sé stesso perché si era auto rubato gli occhiali) gli hanno permesso di sfoderare importanti prestazioni. Mostra il meglio durante la finalina quando per ben due volte mette il suo gemello tutto solo al cospetto dell’ingombrante portiere dei Genial che però avrà sempre la meglio sull’abulico Lischetti. Nella finalina, a causa di un accesso di coraggio, prova a sfondare la retroguardia avversaria con uno slap peccato che il risultato sia ben diverso dalle sue aspettative : doppio avvitamento carpiato con triplo axel e lancio del bastone sul Generoso.
Ha pure nelle mani il rigore che potrebbe regalare il terzo posto ai Devil ma da sempre riluttante al detto “sbagliare è umano, perseverare è diabolico”, prova ancora lo slep che però stavolta almeno centra nello stomaco il portiere.
Voto 9.5 – INSISTENTE e PREPOTENTE!

Important!

20150404_171911000_iOSLischetti Luca
Trova la via del gol già durante la prima partita (grazie ad una deviazione sotto porta che ai molti ha ricordato il meno talentuoso McLean), dove insieme al gemello Galfetti trascina la squadra ma sarà solo un fuoco di paglia dato che già l’indomani, a causa di una condizione fisica semplicemente ignobile, è costretto a pagare dazio, compensando con l’ignoranza la mancanza di tecnica, andando così a commettere un brutto fallo che manda su tutte le furie Devincenti il quale con la sua scenata da morosa mestruata, destabilizzerà il già fragile Lischetti per tutto il resto della giornata di sabato, dove il sottoscritto riuscirà nell’ordine : a perdere un guantone, una rotella, la dignità e farsi male andando a spalmarsi tutto da solo contro la balaustra. Non può piovere per sempre e difatti al lunedì il sole torna a risplendere alto nel cielo ed il cianotico numero 55 potrebbe addirittura fregiarsi dell’onore di mandare a casa i super favoriti Genial ma le polveri restano bagnate ed il gol una vera chimera. Per pietà, i compagni gli consegnano le chiavi del paradiso nella finalina, quando è chiamato a tirare il primo rigore della serie davanti al folto pubblico ma l’ego ha la meglio sulla razionalità ed invece di provare un tiro, cerca un’improbabile finta che sul più bello gli riesce male, o forse peggio. Tocca l’apice del Torneo quando insieme al gemello ruba (di nuovo) la maglia del Criba ed inscena la solita sceneggiata (o pagliacciata) durante la premiazione (degne di nota comunque le due pernacchie della pancia del Mosé Bianchi). Incredibile il suo tentativo di elargire favori, ricatti e promesse per elemosinare i voti per farsi nominare uno dei due migliori attaccanti non tesserati..
Voto 8.0 – INGESTIBILE

Important!

Ferrario Mitch
Il Cast Away dei Devil contende lo scettro a Mosé Bianchi ma sul finale è costretto a capitolare ed il premio “in memoria del cugino IT della Famiglia Adams” per il corpo più peloso del centro Europa se lo aggiudica nuovamente il giovane dei Quad. Ripresosi dal terribile sgarbo, mette a segno tre gol (di cui uno in avvitamento carpiato che ha del clamoroso) per poi prendere in mano la sezione pollice verde della squadra. Il suo Torneo si chiude fra dolori lancinanti a causa di una palla in cancrena.
Voto : 9 – SOPRAVVISUTO

Important!

Wegmüller Kevin
Passa il Torneo a pavoneggiarsi ed a mettere in mostra il suo fisico scolpito da tronista, che avrebbe fatto ingolosire anche Lele Mora, cercando con vergognosa insistenza di convincere Menish a portare la moglie a Paradiso. Peccato che lo sciupa femmine (in questo caso in versione sciupa vigneti e basta) , alla vista della bella Aline, abbia perso tutta la sua caratteristica virilità e dai porno raccontati i giorni precedenti, si è passati ad una serie imbarazzante di cambiamenti cromatici (dal rosso Gabibbo al turchese fatina amica di Trilly Campanellino). La scompensazione ormonale lo ha portato a giocare un Torneo ben al di sotto delle sue stratosferiche potenzialità.
Voto 8.5 – INTIMORITO