«

»

mar 30

PAGELLONE Torneo Paradiso 2016

Important!

IMG_5458Mitch: Passa il suo Torneo nascosto nell’ombra come il perfido Cattivik, ma non appena viene organizzato uno scherzo ad un compagno, infido e bastardo come un brufolo sul culo, è il primo a suonare la carica, distinguendosi per iniziativa ed inventiva, degne del miglior Diabolik! Quando si ricorda di avere quasi 50 anni, ritorna nell’anonimato, ma non prima di essersi sfondato di clave con il compagno di giochi Leidi! Non osiamo immaginare quanto i due saranno intrattabili quando entreranno nella pubertà! Nel tempo libero si diletta a giocare al pallone con gli amici ma nessuno ha avuto il coraggio di far notare al nostro Ferrario che probabilmente lui non giocherebbe neppure nella bizona di Oronzo Canà! In pista resta comunque un elemento di assoluto valore (nonostante un fisico non propriamente asciutto ed una peluria che farebbe impallidire anche il cugino It della Famiglia Addams passato a comprare un tappeto dal Karoubian), ed i punti messi a referto ne sono la dimostrazione! VOTO 5- || CHEWBECCA!

Important!

Dade: Ha la fortuna (e solo questo basterebbe per destar scalpore) di non dover pensare a nulla dato che l’incombenza di gestire ed organizzare il gruppo di 15 bambini autistici l’ha presa a carico il sottoscritto. Lui, dall’alto della sua innata simpatia, ringrazia non perdendo mai l’occasione per schernirmi e deridermi, per poi essere uno dei fautori dell’assalto che porterà al mio sequestro di persona! Resta ad ogni modo uno dei difensori più solidi del Torneo, anche se non riuscirebbe più a segnare nemmeno in un porta da calcio (e detto da me è quasi un insulto). A causa di un piede in putrefazione, è costretto a saltare alcune partite ma i più informati hanno malignamente constatato come il nostro Capitano soffra di improbabili quanto improvvisi acciacchi proprio poco prima delle partite da disputare al mattino presto; l’allievo sta superando in questo il maestro Napov! Riesce anche nell’impresa di chiamare un time out (in modo da organizzare le due “powerline” in semifinale) e di far però decidere la composizione di quest’ultime ad un Igor ormai in balia di manie di protagonismo e ad un Napov che lamentava allucinazioni mistico/religiose; qualcosa INSPIEGABILMENTE non ha funzionato a dovere dato che in pista subito dopo sono entrati UICHI e CONCONI! Chiude il Torneo con 0 punti all’attivo; solo le bariste hanno fatto peggio di lui! VOTO 5- || DEFRAUDATO!

Important!

Lore: La giovane promessa dei Devil non tarda a confermare quanto di buono mostrato a Cadro; difatti già dopo la PRIMA partita, viene immediatamente ribattezzato “MURO DI FOGLIE”. Il rampollo si sente ferito nella diuresi e passerà il suo Torneo pellegrinando fra la pista ed il Mc Donald’s. Il talento è inversamente proporzionato alla sua fame, la quale destabilizzerebbe anche un Gremlin gravido di quattro gemelli. In uno dei rari momenti dove non mette a dura prova il suo esofago, viene spalmato contro il muro da un arrogantissimo Uichi, il quale per un soffio non riesce così a realizzare la prima fotosintesi umana. Il cucciolo reagisce però nella finalina che vale il terzo posto, sfoderando una prova che ai presenti ha ricordato le gesta di uno sbronzo Pauli Jaks, rivelandosi così decisivo nella vittoria finale! Il sentiero intravisto è quello giusto, ora bisogna solo svegliarsi, alzarsi ed iniziare a camminare, sperando di non incrociare un altro Mc Donald’s!
VOTO 4.5 || EREDE!

Important!

IMG_5499Albi: Nonostante passi gran parte del Torneo nell’anonimato (quasi a voler fare il verso a Micth), quando non si perde nei meandri di Narnia, si conferma uno dei pezzi più pregiati dell’intera rosa, forse secondo solamente al compagno di escursioni Sundermann. Inizia il Torneo raccogliendo una quantità industriale di punti ma col passare dei giorni, forse a causa di un livello di THC difficilmente calcolabile anche dalla NASA, cala alla distanza, terminando la manifestazione in linea con l’abulico Lischetti, il quale riuscirà per la disperazione a far cambiare squadra al compagno.
Resta comunque uno dei maggiori fornitori di Herbalife, anche se fin troppo spesso ha delegato l’organizzazione delle spedizioni su Pandora ai compagni. VOTO 5+ || FURETTO!

Important!

Uichi: Sul gemello arrogante si potrebbero scrivere tre enciclopedie ma per venire incontro alle vostre esigenze intellettuali, cercherò di essere il più sintetico possibile! Inizia il Torneo in sordina, trovando unicamente qualche bello scambio con il gemello che fruttano però unicamente un quasi gol in avvitamento carpiato e poco più. Col passare delle partite prende sempre più fiducia nei propri mezzi ma questo lo porterà a commettere numerosi eccessi di esuberanza, che causeranno una minaccia di allontanamento dal Torneo da parte di uno dei direttori di gara. Tocca apici inimmaginabili nella partita contro i Fucktory, nella quale riesce nell’impresa titanica di far arrabbiare sul serio l’uomo immagine del Torneo Mosé, quando il Todd Elik dei Devil si macchia del più vile dei gesti, colpendo alle spalle ed in velocità un Mosé in formato Hallo Spank che non si era accorto di lui, facendolo così collassare al suolo nello stupore generale e nell’allarmismo di tutti i sismografi presenti sul territorio. Brenno Canevascini in seguito confermerà che nella storia dello Skater, MAI nessuno aveva osato tanto! Con ormai il testosterone a livelli da film porno sadomasochista con protagonista Rocco Siffredi in overdose di viagra, decide che è giunto il momento di mettere fine ad un’astinenza durata quasi due anni e contro i cugini di Arosio mette a referto due reti, la seconda poi da vero “sniperone” educatamente arrogante! Quando viene colto da deliri di onnipotenza, si permette addirittura di tirare un rigore CONTRO IL PROPRIO PORTIERE, scatenando l’ilarità dei compagni. Il Chuck Norris di Ponte Tresa, chiude il suo torneo pasquale rifilando un destro in faccia nientepopodimeno che al “temibile” (per usare un eufemismo) Cavallo, ma non prima di aver tentato di aprire come una pesca il povero Lore e di aver intrattenuto un comizio intellettuale con Neno Della Santa. Tutto questo senza nemmeno riportare un graffio!! VOTO 6 | MAN OF STEEL!

Important!

IMG_5389Menish: Quando riesce a liberarsi dalle catene coniugali è uno dei più attivi, nonostante un invecchiamento precoce che ricorda ai più il Robin Williams nel film Jack. Dispensa perle di rara stupidità ed ignoranza (quella sul Lego verrebbe denigrata pure dai Fichi d’India) ma in pista si conferma all’altezza, ed anche se viene colto in più di un occasione da blocchi cardiorespiratori quando schierato in attacco, distribuisce una quantità di passaggi illuminanti ai compagni e mette a referto tre passaggi decisivi in 7 gare .. Non male per uno che sembra il fratello vecchio di Paul Gascognie!! Si distingue per l’accanimento con il quale sui Social tenta in tutti i modi di far passare come azione innocente il mio sequestro di persona, devastando i coglioni addirittura a Zuckerberg e facendo venire i rimorsi di coscienza pure a Totò Riina! VOTO 5.5 | GIOVANILE!

Important!

Napov: Dall’alto della sua trentennale esperienza, inizia il Torneo alla grande, dimenticando a casa i pattini .. nulla di grave; in fondo è un po’ come se la Tina Weirather dimenticasse a casa gli sci!
Rimediato al piccolo inconveniente organizzativo, esplode come un adolescente alle prese con il primo fellatio ed infila tre reti nelle prime due partite, divorandosene almeno altre tre .. Semplicemente maestoso per uno che ha dovuto illudere la sicurezza del Cigno Bianco per poter partecipare alla manifestazione di Paradiso. Sorprende l’intera platea quando si presenta il LUNEDÌ MATTINA PRESTO e con la pioggia, nonostante uno scricchiolio delle giunture che ha necessitato l’intervento del Touring Club. Comprensibilmente crolla sulla distanza ma non prima di aver sfiorato il clamoroso punto che avrebbe spedito i quotati Genial al tempo supplementare nella semifinale.. sarebbe stata davvero la ciliegina sulla torta di un Torneo vissuto da grande protagonista, oltre che da figura paterna e protettiva per tutto il Gruppo.. il Reverendo Eric Camden di Settimo Cielo sta ancora prendendo appunti! Troviamo che sia stato un delitto non attribuirli il premio come miglior OVER 60!!! VOTO 5.5 | INTRAMONTABILE!

Important!

IMG_5413Igor: Voluto fortemente dal DS Lischetti, ripaga la fiducia disputando un Torneo incredibile!
Dopo i primi attimi di smarrimento, prende sempre più fiducia, scalando la gerarchia delle linee fino ad arrivare a giostrare in prima con Albi e solo questo basterebbe per testimoniare la qualità del lavoro operaio profuso dal “calciatore”. Se ciò non bastasse, segna tre reti (la prima raccogliendo il suggerimento del sottoscritto mentre la terza sfoderando una finta che ha strappato più di un applauso ai presenti). Chiude realizzando il suo rigore contro i cugini di Arosio, scomodando addirittura la “finta J. J”, palesando una mostruosa sicurezza nei propri mezzi (limitati ma caparbiamente portati all’eccesso massimo consentito)! Mette l’accento sulla 4 giorni di Paradiso rifilando una pallonata in pieno volto allo stupido Davide Sundermann, ricevendo così una nomination al Premio Nobel per la Pace, 7 standing ovation e 92 minuti di applausi di fantozziana memoria! Si macchia però di essere uno dei più attivi durante il mio rapimento, denotando pure molta umanità nel voler “Scotchare” anche naso e bocca ad uno che farebbe fatica a respirare anche dentro un polmone d’acciaio! VOTO 6- | RIVELAZIONE!

Important!

Conco: Più polemico della Palmira con le mestruazioni e meno freddo sotto porta dell’Andreas Hänni dei “tempi d’oro”, riesce nell’ardua impresa di litigare con un arbitro che, secondo lui, non lo aveva aspettato per fare un ingaggio, prima di sbagliare qualcosa come 189 occasioni da gol, attestando la sua media realizzativa ad uno sconcertante 2 %. Ad ogni modo si conferma SNIPER di razza in buvette, dove si pavoneggia alla George Best per poi finire murato vivo al Temus, prima di raggiungere la squadra accompagnato da Cio Monti, dopo 14 minuti di sonno ed in uno stato di morte apparente. Poco male dato che si trattava della semifinale, partita non importante, nella quale è riuscito nella disperata impresa di essere più lento ed impacciato anche del sottoscritto, prima di terminare il suo Torneo al Kantonsspital di Fraunfeld! Sua madre lo ringrazia dato che per UNA VOLTA, è riuscito a portare a casa almeno il borsone (vuoto) ..VOTO 5 | DESAPARECIDOS!

Important!

IMG_5455Lisca: Prende in consegna da Dade le redini dell’esasperante Gruppo e già venerdì mattina vorrebbe tentare il suicidio assistito a Torneo non ancora iniziato! Nei primi due giorni colleziona qualche buona occasione da gol in linea con il gemello (rigorosamente sciupate), un assist e qualcosa come 6 bagarre ma nonostante ciò, la sua fedina penale resta immacolata. Attesta il suo consumo di Havana Cola a livelli galattici, venendo etichettato “quello dell’Havana” già nella mattinata di sabato, quando alle 08:50 consumava la colazione “dei campioni” con Havana e Gatorade. Oltre a questo, sarà ricordato (si fa per dire) per essersi azzuffato con Stücki e per non essere riuscito per la prima volta in “carriera” a trafiggere gli adorati Tira. Si presenta alla giornata di domenica imprecando, insultando e minacciando mezzo agglomerato di Paradiso perché non trovava più maglietta, le ciabatte ed un guantone, obbligando il piccolo Sundi ad arrampicarsi a modi Tomb Raider sul tetto dello spogliatoio nella vana ricerca del materiale scomparso, prima di accorgersi che il tutto era nella sua borsa, scatenando così l’ira funesta dei compagni. In una stato confusionale mette a referto il suo primo (ed unico gol) nella sfida contro l’amico “abbronzato” Guadagnini, superato con una impercettibile deviazione sotto porta (in realtà ringrazio Pocho di avermi tirato addosso). Nonostante ciò riesce, elargendo promesse ed ipotetici favori degne della peggior campagna elettorale della FIFA, a farsi eleggere miglior attaccante non tesserato del torneo pasquale, ma non prima di essere stato sequestrato dai compagni, legato ad una panchina ed abbandonato per interminabili minuti al centro della pista da gioco dove viene umiliato anche da una scolaresca in gita (esigo e pretendo la copertina del Torneo dell’anno prossimo eh eh)! Si congeda da Paradiso cercando di imitare Lapierre ed andando a provocare la panchina dell’Arosio che di tutta risposta (manco a dirlo) lo strappa fuori dal campo da gioco per poi malmenarlo brutalmente. Chiude il Torneo con un tentato stupro ai danni dell’addetta alla consegna dei premi, con la tradizionale pernacchia sulla banchisa di Mosé e ringraziando di cuore al microfono i Safado per aver stampato le maglie commemorative per il triplete, che probabilmente saranno indossate dai Genial il prossimo anno! VOTO 5+ | PITAGORICO!

Important!

Grillo: Il talento non è acqua e quando nelle vene ti scorre cotanta qualità cristallina, puoi permetterti di stare fermo più di un anno e fare ancora la differenza! Impossibilitato a prendere parte a tutte le partite, il funambolico Sam incanta, si diverte e fa divertire, chiudendo il Torneo con la media pazzesca di un punto e mezzo a confronto, scomodando il ricordo di Petrov, con il quale ha in comune il “possente fisico” ed una destrezza di bastone non comprensibile per noi comuni mortali. Speriamo in futuro di rivederlo più spesso indossare la maglia numero 44 dei Diavoli! VOTO 5.5 | LINUS!

Important!

Pocho: Causa una breve sospensione del Torneo quando è il primo a pagarne l’iscrizione, ricevendo un apoteosi di applausi scroscianti, nella comunque incredulità generale. Il Simon Ammann dei Devil si conferma però il più costante in pista, totalizzando 16 punti in 8 partite ma la sua gloria sia esaurisce qua dato che, nei momenti del bisogno (vedi Beer Pong) si da alla macchia peggio di Provenzano, per poi essere avvistato all’Ikea con la donna.. semplicemente sconcertante anche per uno come LUI! Tocca l’apice quando insieme al furetto Albi riesce nell’intento di far annullare ai Safado un gol regolarissimo, permettendo così ai Cinghiali di impattare la contesa con la blasonata squadra di casa (questo a testimoniare il livello eccelso della terna arbitrale, che farebbe arrossire anche la coppia Massy-Mandioni). Si fa promotore anche di qualcosa come 58 safari su Pandora, insieme ai “soliti” compagni di merende, che già tanto avevano esplorato del Pianeta dei puffi troppo cresciuti durante la scorsa edizione. Si rende protagonista di una serie infinita di scherni al fratellino minore (al quale va tutta la nostra compassione) prima di prendersi una sacrosanta pallonata in faccia che lo metterà KO per lunghi istanti di piacere collettivo (e per questo siamo tutti immensamente grati ad Igor). Viene eletto miglior difensore del Torneo ma quando uno sparisce più frequentemente di David Copperfield il riconoscimento perde molto del suo spessore. VOTO 5 | ILLUSIONISTA!

Important!

IMG_5446Nano: Riceve l’ambito premio come il ragazzino più spacca e deturpa coglioni del Centro Europa.
Stare 4 giorni in sua compagnia è come trascorrere 7 anni in Tibet con la Maionchi, la D’Urso e Gigi D’Alessio ed in effetti all’alba del terzo giorno viene crocifisso e malmenato dai compagni!
Primo di ciò però, mette in ginocchio i quotati Safado con una tripletta, per poi cadere nell’alcoolismo più sfrenato come solo Von Arx e Jenni sapevano fare ma l’indomani è costretto a pagarne dazio, presentandosi alla pista in uno stato peggiore del barbone malmenato dai Drughi nel famoso film di Stanley Kubrick. Accenna stranamente una piccola bagarre col fratello maggiore, reo di avergli rovesciato INVOLONTARIAMENTE la birra nelle braghe nuove ma puntualmente le prende e non può fare altro che ritornare a Narnia. In ogni caso è capace di strappare più risate lui che l’intero cast di Colorado messo insieme e solo questo basta per essere promosso a pieni voti! VOTO 5+ | PUCCI!

Important!

Bubino: La prima partita la vive da spettatore per poi venire schierato in attacco e trovare il gol dopo due cambi, fra lo sconcerto generale dei Gemelli della terza linea. Quando emerge da un inspiegabile FOSCHIA, sfodera una partita impressionante contro i Safado, per poi respingere una quantità industriale di tiri nella gara contro i Genial, i quali hanno assediato la sua porta per quasi tutta la semifinale, facendolo però capitolare un’unica volta ma su un tiro che probabilmente avrebbe disinnescato anche il mucchio di foglie. Resta oltre ogni ragionevole dubbio uno dei portieri più forti del circuito, oltre ad essere l’unico a presentarsi al Torneo con le clave già preparate e messe in ordine in base alla taglia, come nemmeno in un negozio di Dolce & Gabbana riuscirebbero a fare (per la cronaca le misure disponibili sono Small Kids, Medium, Large, ed Extra Large Campo Santo). VOTO 5.5 | STUPEFACENTE!

Important!

Tino: C’è più nebbia nella sua testa che a San Siro in un giorno piovoso di dicembre e questo lo porta a disputare un Torneo totalmente sotto tono, facendogli portare a casa il miserissimo bottino di due punti, davvero troppo poco per uno della sua caratura. In compenso però, dall’altro della sua spiritualità, infonde un aurea di pace e di serenità a tutto l’ambiente che nemmeno Cucciolo dei 7 nani fatto di eroina potrebbe eguagliare. Verrà ricordato per essere riuscito a rovesciarsi nella borsa nell’ordine: 8 birre, tre campari, un passeggino, i fratelli Sundermann, il vaso di Pandora e l’acqua santa dove sono stati battezzati il Principe William ed il figlio di Belen.
Non ancora soddisfatto, riesce a procurarsi una ferita lacero contusa nel tentativo di picchiare il giovane Sundi, forse la preda più abbordabile dopo Dolce Candy e Kiss Me Licia. Resta comunque una pietra miliare di questa squadra INFERNALE! VOTO 5- | SFATTO!